Cerca nel blog...

sabato 30 gennaio 2010

la Gorizia massonica? Anche sì!

Non ci credevo fino a ieri o meglio non ne ero a conoscenza che a Gorizia esistono due luoghi che visti dall'alto con Google Earth simboleggiano la massoneria. Quindi ringrazio Andrea B. per la bella curiosità "casalinga".

Qui sotto troviamo l'Ossario di Oslavia che forma un triangolo con il famoso "occhio onniveggente" con tanto di spada che pende dal triangolo stesso:


Qualche chilometro più in là e troviamo un altro interessante simbolo di stampo puramente massonico: il cimitero comunale di Gorizia che forma un classico pentagono simboleggiando il Diavolo o anticristo:

da notare a destra del cimitero, la sede della Motorizzazione di Gorizia... guarda te che coincidenze!...

Il pentagono lo possiamo trovare in moltissimi luoghi del pianeta ma ricordo i famosi pentagoni di Washington: il celebre Dipartimento della difesa degli Usa e i vari collegamenti di strade, edifici, ecc... che formano ulteriori giganteschi pentagoni:

venerdì 29 gennaio 2010

Anacleto, una fiaba...

C’era una volta un uomo di nome Anacleto che fece un incidente con la macchina vicino il mare;
gli agenti arrivarono ed all’ospedale Anacleto finì, dopo i vari accertamenti, poche ore dopo a casa tornò;
alcuni punti della patente sottratti, una multa e due settimane di sospensione dalla guida giustamente arrivarono;
nel frattempo una lettera avvertì Anacleto di un inizio procedura di rivisitazione della patente, e col tempo di un mese per presentare memorie e versione dei fatti;
consegnate le versioni di Verità dell’accaduto incidente nei tempi prescritti, già una settimana prima di questa scadenza mensile un’altra lettera indicava l’obbligo di prenotare la rivisitazione della patente, violando, di fatto, i tempi della procedura;
Anacleto già esasperato di questa grave mancanza da parte dell’istituzione, si fa valere ed ottiene una proroga della rivisitazione;
Anacleto iniziò a studiare per suo conto con l’intento di superare la rivisitazione della patente, all’inizio gli errori teorici furono molti, ma dopo questi si ridussero notevolmente arrivando di sotto i 5 garantendo così una certa sicurezza, fino ad arrivare a soli 2 errori aumentando la possibilità di superamento dell’esame;
il nostro pseudo-eroe tutto contento all’esame si presentò, ma ahimè 5 errori fece però;
accidenti esclamò: “Che sfortuna, 200 ed oltre prove d’esame andate bene e l’ultima, la più importante ho commesso 5 errori!” Deluso Anacleto chiese quantomeno di sapere gli errori che aveva fatto, è un diritto. No, gli fu risposto, non possiamo dirteli ora, ma presentando domanda l’indomani potevo richiedere la visione degli errori;
Il giorno dopo Anacleto chiamò l’amico Bartolomeo, più esperto e studiato per chiedergli una mano per far chiarezza su questa cosa, chiarezza che mai arrivò dal responsabile Alfonzino Paglia. Vago risultò senza risposte nitide e chiarificatrici. E’ inammissibile non sapere subito gli errori esclama Bartolomeo, ma Paglia semplicemente rispose: “E’ così che vanno le cose, Lei vede un complotto!” Lo sconsolato Anacleto nonostante tutto ascoltando quella parola del Paglia, capì!
versò 9 euro alla suddetta struttura per ricevere un foglio in bianco e nero con questi benedetti 5 errori; le domande erano proprio quelle ma le risposte sbagliate? Se anche una fosse stata “modificata” per far quadrare 5 errori e non 4? Chi poteva dirglielo? Assolutamente nessuno! Paradossalmente se questo foglio in bianco e nero ci fossero state delle filastrocche, che cosa cambiava? Di fatto nulla;
quindi l’ormai moralmente stressato Anacleto, si trova di fatto con un handicap che non gli permetterà di fare tutto come prima della rivisitazione della patente. Certo potrà essere accompagnato, ma in sostanza un handicap rimane fino al conseguimento della patente tramite nuovi esami, tra molte settimane;
il nostro Anacleto mi lascia comunque un messaggio che mi ha pregato di riportare qui sotto:
“Spettabile Alfonzino Paglia, mi fa pena perché Lei è vittima di un “sistema marcio”, ne è almeno consapevole? Se non lo è mi fa ancora più pena ma per quanto riguarda il “sistema marcio” voglio lasciare un messaggio: siete delle carogne che non fanno del bene al cittadino, ma al contrario, abusate del potere violando leggi morali e civili, e con gran voce dico che sono una persona, non un NUMERO! Ride bene chi ride ultimo!”

Fatti e personaggi descritti in questa fiaba sono puramente casuali.

martedì 26 gennaio 2010

Ennesima testimonianza UFO da Magalli oggi 26 gennaio 2010

Ancora testimonianze filmate del fenomeno UFO nel programma diurno dei Fatti Vostri di Magalli, andato in onda su Rai 2.
Qui l'intervista:
http://www.youtube.com/watch?v=mK0uvNwQRyo

giovedì 14 gennaio 2010

mio ultimo scritto "STORIA DA RISCRIVERE?"





Vi presento il mio nuovo scritto "Storia da Riscrivere?" scaricabile gratuitamente in PDF dal seguente link:

http://uploading.com/files/get/596ea439/

mercoledì 13 gennaio 2010

Terremoto a Haiti, migliaia di morti

PORT-AU-PRINCE - Edifici sono crollati ad Haiti, in particolare nella capitale Port-Au-Prince, in seguito alle forti scosse di terremoto che hanno colpito la parte ovest dell'isola caraibica. La prima scossa, di magnitudo 7.0, è durata più di un minuto, facendo addirittura saltare i veicoli lungo le strade.

Si temono migliaia di morti, sepolti sotto le macerie. "Tutto ha cominciato a tremare, la gente urla, le case hanno cominciato a crollare. Il caos è totale" ha detto un reporter della Reuters sul posto. Gli abitanti stanno scavando con le mani tra i detriti per cercare di salvare chi vi è intrappolato sotto.

Molte persone sono uscite in strada e le comunicazioni hanno risentito di forti difficoltà in tutta l'isola. Secondo le prime segnalazioni, a Petionville, un sobborgo della capitale, un edificio di almeno tre piani è crollato: il fabbricato ospitava uffici privati e una scavatrice è intervenuta sul posto per cercare di rimuovere le macerie e individuare eventuali vittime o sopravvissuti. L'epicentro del sisma, che si è prodotto alle 22.53 ora italiana, seguito da altre otto scosse, si trova a una ventina di chilometri da Port-Au-Prince. Un allarme tsunami è stato lanciato per tutta l'area delle Antille, ma e' poi rientrato. Haiti è ritenuto il paese più povero dell'emisfero occidentale.

Un ospedale nei pressi di Port-au-Prince, la capitale di Haiti, è crollato a seguito del terremoto che ha colpito l'isola. Lo afferma l'Associated Press ripresa dai quotidiani americani online. Non si hanno al momento dettagli più precisi, ma il corrispondente dell'Ap ha parlato di urla, con richieste di aiuti, provenienti dall'ospedale in questione, mentre diverse case o capanne della città sarebbero finite in un burrone.

Tra i numerosi edifici crollati a Port-Au-Prince in seguito al forte terremoto che ha colpito l'isola di Haiti ci sarebbe anche il Palazzo presidenziale: lo afferma la tv di Haiti ripresa dalla Cnn in spagnolo. Distrutta anche la sede della missione di stabilizzazione dell'Onu.

Secondo gli ultimi dati pubblicati dal sito Usgs che monitora i terremoti, il sisma di Haiti ha avuto epicentro sulla terraferma di Haiti, a 15 chilometri a sudovest della capitale e ad una profondità di 10 chilometri.

Una seconda scossa, di magnitudo 5.9 Richter, è stata registrata ad Haiti con epicentro molto vicino a quello della prima. Lo riporta il sito del centro americano di monitoraggio terremoti Usgs.

Una terza scossa di terremoto è stata registrata sull'isola di Haiti. Secondo il sito americano di monitoraggio terremoti Usgs, la magnitudo è 5.5 della scala Richter. La prima scossa si è verificata alle 16:53 locali (le 10:53 italiane), le successive si sono verificate alle 17:00 e alle 17:12. Nel giro di tre ore circa le scosse sono state in tutto nove.

"Credo che si tratti davvero di un'enorme catastrofe". Così l'ambasciatore di Haiti negli Stati Uniti, Raymond Alcide Joseph, ha definito la serie di violentissime scosse di terremoto che hanno colpito il suo paese, con epicentro a pochi chilometri da Port-au-Prince. L'ambasciatore lo ha detto alla Cnn dopo aver parlato telefonicamente con suoi colleghi diplomatici nella capitale.

Il terremoto che ha scosso l'area dei Caraibi è stata avvertita con molta intensità anche nella Repubblica Dominicana. Lo affermano i media on-line locali, precisando che la scossa si è sentita nella capitale, Santo Domingo, tra l'altro anche nella sede del Parlamento. "Molte delle persone che si trovavano dentro l'edificio sono uscite, e alcuni si son affacciati dalle finestre e dei balconi", afferma il sito web del quotidiano Listin. Negli uffici del giornale il terremoto ha fatto muovere le scrivanie e i lampadari.
OBAMA, USA PRONTI AD AIUTARE - Il presidente Usa Barack Obama ha detto che gli Usa sono pronti ad aiutare il popolo di Haiti colpito da un forte terremoto.

In una dichiarazione diffusa in serata dalla Casa Bianca, Obama scrive che "i miei pensieri e le mie preghiere vanno a chi è stato colpito dal terremoto. Stiamo seguendo la situazione da vicino e siamo pronti ad aiutare il popolo di Haiti". Secondo la Casa Bianca, Obama è stato informato del terremoto poco prima della mezzanotte italiana, quasi in tempo reale, e ha chiesto che siano verificate immediatamente le condizioni del personale diplomatico americano sul posto.

Il presidente ha chiesto al Dipartimento di Stato, all'Usaid (l'agenzia per gli aiuti umanitari) e al Southern Command del Pentagono, da cui dipende l'area dei Caraibi, di prepararsi ad assistere Haiti con aiuti d'emergenza. La Usaid ha annunciato l'invio di una squadra di risposta rapida di 73 specialisti con cani addestrati, e 48 tonnellate di aiuti di emergenza.

FARNESINA, VERIFICHE SU EVENTUALI ITALIANI COINVOLTI - Sono in corso verifiche circa l'eventuale coinvolgimento di cittadini italiani nel terremoto che si è verificato ad Haiti. E' quanto precisa la Farnesina che, attraverso l'Unità di crisi, è in stretto contatto con l'ambasciata italiana a Santo Domingo, competente per Haiti. La sede diplomatica di Santo Domingo ha reso noto che sono una settantina gli italiani residenti a Haiti e successivamente riferito che stanno tutti bene i 12 italiani della ditta di costruzioni romana Ghella, che si trovano in un cantiere a circa 50 km dalla capitale.

FONTE: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2010/01/12/visualizza_new.html_1672992714.html

giovedì 7 gennaio 2010

Cancro - le cure proibite di Massimo Mazzucco















Finalmente è disponibile il documentario diviso in 14 parti di Massimo Mazzucco: "Cancro, le cure proibite". Linkatelo, condividetelo, divulgatelo!



Si può visionarlo ai link qui sotto:



http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3463

fonte: Massimo Mazzucco & Luogocomune
http://www.luogocomune.net/site/modules/news/

martedì 5 gennaio 2010

innalzamento "virtuale" dei mari

http://flood.firetree.net/

Questo è un semplicissimo ed intuitivo sito stile Google Earth, che ci permette di vedere come sarebbero le nostre coste se i mari si inalzassero di qualche metro.
Per i meno esperti:
passo 1 - spostarsi sul luogo desiderato con la "manina" del mouse;
passo 2 - cliccare a sinistra su "zoom avanti" o semplicemente fare doppio click sul luogo prescelto;
passo 3 - selezionare dal menù a tendina in alto (sea level rise) il livello dell'acqua espresso in metri tra 0 e 14.

domenica 3 gennaio 2010

Una cometa si sta schiantando sul nostro SOLE

http://sohowww.nascom.nasa.gov/data/realtime/c3/512/

http://sohodata.nascom.nasa.gov/cgi-bin/data_query_search_url?Session=web&Resolution=2&Display=Images&NumImg=30&Types=instrument=LASCO:detector=C2

qui i precedenti:
http://www.cyberspaceorbit.com/phikent/orbit/june/projectile.html

grazie per la tempestiva segnalazione di azrael66 del forum di sentistoria CSI-Friuli

venerdì 1 gennaio 2010

01.01.2010 Buon anno !!!

Un augurio che giro a voi perchè mi è particolarmente piaciuto...:

A te che ti sei fatto avvolgere dall'oscurità
auguro una fonte di luce e di energia
che possa spegnere ogni oscurità.
A te che lotti contro il tempo
auguro di vincere la tua battaglia,
di sfilare al tempo la magia di un sogno
e di scriverne il poi...
a te che cerchi senza trovare
auguro di trovare ciò che cerchi
o la capacità di apprezzare ciò che hai
ricordandoti che niente ci è dovuto.
A tutti auguro di saper cogliere
il brivido di un'emozione
e scrivere con il cuore
le pagine dell'anno che si compone.
Buon Anno!

Visualizzazioni totali