Cerca nel blog...

giovedì 23 febbraio 2012

mercoledì 15 febbraio 2012

Per chi va in Slovenia...

Molti spauracchi sono sorti per chi doveva andare in Slovenia in "regola"... infondati? Ecco qui la lista delle cose che dovreste avere in macchina per poter "andare di là":
kit del pronto soccorso (omologato che costa dai 15 euro in su con scadenza al 2015 e non quelli semplici da 8/9 euri che hanno la scadenza di un anno circa e neppure contengono il telo ed altri prodotti medici); set completo di lampadine che varia da auto ad auto (per esempio H4 o H7 ma controllate sul libretto della vostra auto); triangolo di sicurezza che tutti dovrebbero avere in ogni caso; giubbottino catarinfrangente riflettente omologato; battistrada non inferiore a 3 o 4 millimetri; catene da neve omologate con marchio TUV (da tenere fino al 15 marzo salvo proroghe); di non obbligatorio ma qui è solo un consiglio è quello di avere applicato sul retro dell'auto l'adesivo ovale con la "I" di Italia (nero su sfondo bianco o quello blu dell'Unione Europea), poi una semplice pila. Infine questi due oggetti sarebbero obbligatori per veicoli superiori a 3.500 Kg, qui molti automobilisti avrebbero preso la multa lo stesso, si tratta dell'estintore (a schiuma o quello ricaricabile in ferro che costa di più) e della pala da neve pieghevole (tipo militare). Evito di far polemiche con chi si è approfittato della "paura" nella gente per vendere qualche kit di pronto soccorso o qualche estintore in più in queste ultime settimane. Come sempre è giusto informare, poi ognuno fa quello che vuole! Buoni viaggi allora! :)

martedì 14 febbraio 2012

Presunto "umanoide" di 4 metri a Mortegliano - UD -

Post in ordine cronologico: andare più giù per gli ultimi aggiornamenti, grazie! :)
dalla pagina di facebook di Antonio Chiumiento (16 febbraio 2012): COMUNICAZIONE IMPORTANTISSIMA PER TUTTI I MIEI AMICI DEL MIO PRIMO PROFILO, da Ofelia Stradella a Pordenone Cresce a Massimo Rossato a Luca Bortali a Marco Carlino a Mirko Nasato a Massimiliano Dal Ben a Paolo Baret a Paolo Fiorino : parlare sulla rete o in qualsiasi altra sede di BUFALA o di CARNEVALATA E' SEMPLICEMENTE VERGOGNOSO E TREMENDAMENTE OFFENSIVO NEI CONFRONTI DELLE VARIE PERSONE COINVOLTE NELL'OSSERVAZIONE DI UNA STRANISSIMA ED ALTISSIMA CREATURA PROVENIENTE DA ALTROVE!! INNANZITUTTO NEI RIGUARDI DI LEONARD D'ANDREA CHE NON HA VOLUTO L'ANONIMATO!!! MI HA DETTO: "Professore, perchè devo essere anonimo dal momento che c'erano varie persone "barricate" all'interno delle auto ferme che osservavano ATTERRITE LA CREATURA.....UNA SIGNORA TENEVA ABBASSATA LA TESTA DEI DUE SUOI FIGLI PERCHE' NON VEDESSERO!!!......". Carissimi amici io e il mio validissimo collaboratore Sabino Sgambato proprio ieri abbiamo raccolto tali elementi che fanno attribuire al caso un'importanza mondiale!!!E' il caso PERFETTO!!! Effettivamente uno stranissimo essere proveniente da altrove ha "girovagato" in provincia di Udine ...sabato 11 febbraio 2012 notte...e sicuramente per oltre un'ora!!
http://www.telepordenone.tv/telegiornale.htm ecco il link al tg del 18 febbraio (andate al minuto 34 e 50 secondi).
Ecco finalmente la testimonianza di Leonard d'Andrea! Dalla pagina facebook di Chiumiento: A Massimiliano Dal Ben, ad Ofelia Stradella, a Marco Carlino, a Pordenone Cresce, a Luca Bortali, a Ivan Deganello, a Patrizia Pisani, a Mary D'Errico, a Mirko Nasato e a tutti gli altri miei amici del mio PRIMO profilo, su questo video (per il quale devo ringraziare infinitamente il mio grande amico S. Sheep), rendo noto che giovedì 23 febbraio io e il coraggiosissimo Leonard D'Andrea saremo ospiti dei "FATTI VOSTRI" (RAI 2) (inizio : ore 11; termine : ore 13). Io e il mio validissimo collaboratore Sabino Sgambato venerdì 24 febbraio ci recheremo a Udine a incontrare due persone che sono state testimoni dell'osservazione di una stranissima creatura alla periferia del capoluogo friulano!!! Si tratta della stessa creatura o di un'altra della stessa specie o di un altro essere.... ?? Aspetttate l'inchiesta!!!
Riporto qui sotto una dichiarazione apparsa il 22 febbraio 2012 sul sito: http://www.ufoskywatching.com COMUNICATO DEL GRUPPO UFO SKYWATCHING SUL CASO MORTEGLIANO. A seguito dell’enorme interesse mediatico che ha suscitato il Caso Mortegliano, ci siamo resi conto che è d’obbligo prendere le distanze , in nome di una seria ricerca scientifica sul fenomeno UFO, dalle affermazioni e dall’inchiesta, prevalentemente giornalistica, che ne ha contraddistinto fino ad oggi l’evento in oggetto. Le motivazioni che ci spingono a prendere una certa distanza “dall’evento mediatico” che è stato generato in questi giorni, sono le seguenti; 1) Le spiegazioni fornite pubblicamente da un inquirente molto conosciuto nel panorama ufologico Nazionale, sono alquanto scarse o a dir poco nulle, per dar credito alle affermazioni che vogliono vedere nel fenomeno osservato dai testimoni , un essere di natura extraterrestre. 2) Finchè non ci sono prove scientifiche riguardo l’ipotesi sopra esposta (ETH) , è scorretto e pericoloso affermare esplicitamente trattarsi di creatura extraterrestre, in quanto non solo non si hanno prove in merito e quindi si cade nella scorrettezza di vendere una notizia per altra, creando un effetto domino ad uso e consumo di chi l’ha diramata, ma può essere pericolosa potendo creare degli attacchi di panico nella popolazione locale, facilmente intuibili dal carattere sensazionalistico degli interventi mediatici sul caso in oggetto. 3) Non sviliamo il testimone nel dire che il caso deve essere affrontato con rigore scientifico anzi, lo valorizziamo con prove nel momento in cui esse vengano fuori. 4) Secondo il metodo scientifico ad ogni affermazione corrisponde una o più prove , che ne attestino l’oggettività dell’evento. Ad Oggi, come per i punti sopra esposti ed evidenziati, tali prove mancano del tutto. 5) Il caso dimostra un interessante fenomenologia degna di studio. Malgrado tutt’ora sembra ci siano solamente indizi testimoniali, è opportuno PARLARE PUBBLICAMENTE ponendo il dubbio su quanto da loro osservato e INTERPRETATO. L’Interpretazione è la chiave di lettura di molti eventi non verificabili. In questo caso la testimonianza ha si un dato valore, ma consideriamo l’errore interpretativo in grado di modificare quanto da loro osservato e di conseguenza quanto viene raccontato. 6) Li dove esistono prove in merito ad un evento di chiara origine Extraterrestre è opportuno coinvolgere altri inquirenti e scienziati per le ricerche incrociate di rito, affinché si possa confermare la scoperta e renderla pubblica. In questo caso non viene fatto anzi, viene esplicitamente asserito che le prove esistono e che verranno esposte su Libri o eventi televisivi vari . Un modus Operandi del tutto sensazionalistico e poco dignitoso , scientificamente parlando. 7) Non è nostra intenzione attaccare o denigrare la persona o le persone, che si stanno occupando del caso in questo momento e che hanno creato questo effetto domino Mediatico, ma semplicemente giungere ad una risoluzione del caso attraverso una rigorosa metodologia scientifica. 8) La metodologia scientifica auspicabile per l’evento in oggetto, non richiede solamente la catalogazione testimoniale e documentale visiva esistente, ma una ricerca serrata di prove oggettive utili alle analisi per giungere ad una risoluzione definitiva del caso. 9) Qualsiasi affermazione sul caso, non accompagnata da prove e / o analisi scientifiche incrociate, avranno un valore soggettivo ma non imputabile ad un contesto scientifico e realistico. 10) Allertare la popolazione locale partendo solamente da atti e dichiarazioni testimoniali e interpretando cosi fideisticamente l’evento in oggetto, non solo è antiscientifico ma è punibile dalla legge secondo l’articolo del Codice penale italiano Art. 658 - Procurato allarme presso l'Autorità - Per questi ed ulteriori considerazioni sugli eventi accaduti sino ad oggi, vorremmo allertare gli organi mediatici tutti, affinché non si parli del caso solamente per creare facile sensazionalismo, onde evitare attacchi di panico da parte della popolazione locale, per prevenire facili ironie che inevitabilmente saranno sottoposti i testimoni dell’evento e per dar valore con Prove ed un’interpretazione più oggettiva su quanto si è verificato, attraverso una ricerca scientifica ben mirata e lungi dall’essere semplicemente giornalistica e/o fideistica. DI: Enrico Pennazza Gruppo Ufo Skywatching
Ecco il link alla trasmissione "I Fatti Vostri" andata in onda il 23 febbraio 2012. Conduce Giancarlo Magalli, ospite Leonard D'Andrea e Antonio Chiumiento.
Per dovere di cronaca ringrazio Vittorio Mella che mi passa i link... http://cghub.com/images/view/196828/
http://ufologando.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=10123460&p=8 Certo è che questo caso sembra più una presa per i fondelli che l'avvistamento del secolo.Una cosa davvero desolante. Riporto parte dei dialoghi prelevati dalla trasmissione TV,con segnate varie incongruenze e illogicità.Quello tra parentesi è ovviamente un mio commento,prendete tutto per quello che è,e cioè alcune tracce tanto per gettare benzina sul megafuoco che si sta accendendo da giorni. 1) D’Andrea > La prima cosa che ho fatto:sono sceso,ho preso il telefono per avvertire mio padre dell’eventuale ritardo. (Perché? Quale ritardo? Come fa a sapere che avrebbe ritardato?) 2) D’Andrea>Allora ho preso la torcia che avevo sempre in tasca (e a che serve averla in tasca?Se è una torcia americana per profondità 300 metri,pesa circa 1 kg!) 3) D’Andrea>Era una macchina e mezzo davanti a me (Sta specificando la distanza tra lui e l’alieno:ma i metri non li conosce? Che razza di misura adotta? 4) D’Andrea>Io in macchina ho una torcia,che ho comprato su Internet (E allora perché dice che la custodiva in tasca? 5) D’Andrea> Il segnale (telefonico) è tornato dopo 4/5 km (Ciò significa che per quasi tre quarti d’ora i paesi vicini hanno avuto la caduta improvvisa di tutte le telefonate.E significa anche che per abbattere a zero la ricezione dei cellulari,in un raggio di 5 km,bisogna irradiare il territorio con potenze nell’intorno dei megaWatt,tali da abbrustolire chi è vicino al generatore principale). 6) Time video a 04’30’’ :Ho notato che c’era una creatura camminando al centro della strada.(Questa risulta una bugia*). 7) Time video a 18’00’’ :Mio padre è sottufficiale dell’esercito,in pensione,che alle 08:30 di domenica ha chiamato il Dott. Chiumiento. (Questa risulta una bugia*). 8) Time 30’13’’: Chiumiento bisibiglia: '''somiglia anche a una mucca,eh!''' .(Di che parla?L’alieno somigliava a una mucca?????Per il fatto dei coni sulla fronte???O era un essere quadrupede e non lo dicono?) 9) Time video a 31’25’’: Una di queste foto era identica alla creatura che ho visto io.(Questa risulta una bugia*). 10) Time video 32’14’’ Chiumiento bisbiglia: '''E’ questo Sabino?''' (Di che parla?Cita Sabino Sgambato,quando in realtà si discuteva sul testimone che lo ha chiamato domenica da Oderzo??) 11) Time video a 33’35’’ Mi ha inviato circa una 50ina di foto di questi esseri.(Questa risulta una bugia*). VEDIAMO ORA UN PO' DI INCONGRUENZE/DUBBI. A) Chiumiento> Io ho la descrizione,anche,del volto dell’essere,che ora,preso da tante cose,preso dall’abbassamento di voce,e così via,mi ricordo solo che parlavano di occhi piccoli! (Che razza di memoria ha??Un ufologo che dopo 10 giorni di indagine si ricorda solo del particolare degli occhi????E perché dice ‘’parlavano’’,quando in realtà si riferisce alla telefonata con il proprietario della Bmw?) B) Proprietario della Bmw> Adesso col mio telefonino faccio il filmato del secolo! Chiumiento dice che tale signore ha provato a fare video,senza riuscirci,mentre D’Andrea incalza,spiegando che era normale,non essendoci campo. (Ma che c’entra sottolineare che non vi era campo,quando si stava invece operando con l’attivazione del sensore video??) C) Chiumiento spiega come il fenomeno di autovetture ferme sia iniziato alle 22:45,e terminato alle 23:30. (Possibile che in 45 minuti siano passate,di sabato sera,solamente 7 autovetture? Se era strada così deserta,perché D’Andrea dice che è un ‘suicidio’ camminare lì a quell’ora?) D) Il conduttore della trasmissione afferma di leggere un e-mail dei 5 ragazzi che hanno avvistato quella specie di ‘satiro’ ,firmata da un certo Davide (E-mail?Ma come fa ad essere un e-mail,se è un semplice commento rilasciato su Internet,tra i tanti che c’erano su un blog?) E) Com’è possibile che i lampioni lampeggiassero,5 vetture fossero bloccate e spente,l’auto di Leonard e quella delle due ragazze fossero accese,i telefoni si accendessero ma senza ricezione d’antenna,la torcia di Leonard funzionasse,le funzioni di videorecording fossero inibite nei cellulari ? Come fanno ad esserci guasti così selettivi in quei pochi metri,se l’area di disturbo risulta avere un diametro di ben 10 km?? E come mai le ragazze hanno detto che non c’era campo e non si poteva chiamare quando in realtà,i Gsm di oggi,per motivi di impostazione circuitale,fanno partire la chiamata al 112 anche in totale assenza di campo? Possibile che il display si accende e il trasmettitore resta invece spento? IL VIDEO DI TELEPORDENONE. Tutto sembra veritiero.Tuttavia,se si esamina bene il comportamento di D’Andrea,non con l’audio ma attraverso la tecnica del ‘linguaggio non verbale’ e dei ‘movimenti corporei’,ci si accorge che quelle qui sopra denominate *BUGIE* sono ricavabili dal fatto che Leonard tende a passare la lingua sulle labbra come segnale inconscio di menzogna appena proferita. Allo stesso modo,si ha menzogna ogni volta che nel parlare D’Andrea punta gli occhi verso la direzione destra (si attiva il lobo creativo,segno questo che il testimone sta inventando e non ricavando dati dal lobo destro,che è invece il magazzino dei ricordi). D’Andrea tende poi a stare inizialmente buttato all’indietro sulla sedia (è indice di nervoso e di timore perché l’inconscio gli suggerisce che le sue menzogne,nei minuti successivi, possono venire smascherate).Tende a chiudere braccia e gambe (indice totale di rifiuto per l’intervistatore e serve a impedire domande che gli generano stress emotivo).D’Andrea ripete a pappardella le frasi,come un copione preimpostato,senza aggiungere particolari,perché l’inconscio gli suggerisce di come sia pericoloso inserire nuovi elementi che lo potrebbero scamuffare.Ad ogni domanda,per quanto diversa,la sua risposta è infatti sempre identica.A volte,per sentirsi più tranquillo,ripete persino le parole di Chiumiento,succede come se nell’intervista si invertissero i ruoli:l’ufologo spiega a D’Andrea come è avvenuto il fatto! Questi,ed altre decine di segnali inequivocabili che Leonard D’Andrea manifesta,lo pongono in una situazione di testimone non affidabile.Circa Chiumiento,non è chiaro ,potrebbe anche essere ‘vittima’ di qualche strano gioco di gruppo,è facile bombardare un ufologo di e-mail,telefonate e segnalazioni diversificate,facendolo cadere nell’inganno. Tutto questo in sintesi.Chi volesse,può tranquillamente far vedere il video a chi si occupa di analisi di linguaggio e psiche,vi segnalerà che D’Andrea mente in tantissimi passaggi.Per ora ho trascritto una piccola parte dei dubbi,beninteso. Invito CHIUMIENTO,che probabilmente rifiuterà totalmente,di rispondere ad alcuni quesiti che potrebbero fare luce su questo IR BASATO SOLO SU CHIACCHIERE. Ad esempio dire da dove proviene la foto RICOSTRUZIONE(anzi,quella ormai si sa,i ragazzi del forum sono stati in gambissima!);se può farci vedere la famigerata TORCIA LASER AMERICANA che Leonard aveva ‘’casualmente’’ ficcata in tasca;se può pubblicare il nome del ricercatore berlinese (tanto è un collega,no?);se può dar prova di aver parlato realmente con l’allevatore di struzzi;se ha parlato realmente con il proprietario della Bmw;se può farci vedere la ricezione sul cellulare della chiamata del sottufficiale dell’Esercito XXXXXXX D’Andrea abitante a Codroipo;se può farci vedere le e-mail che l’università tedesca ha spedito a Leonard,etc. etc. Domande ce ne sono a centinaia,sono LE RISPOSTE CHE NON ARRIVERANNO MAI.Perchè le cose bisogna bersele a occhi chiusi,giusto,Prof. Chiumiento?
A proposito del linciaggio del testimone di Mortegliano 24 febbraio 2012 di Maurizio Baiata Mentre tutto accade e il nostro divenire umano, che non è più essere (magari lo fosse) si scontra ogni giorno con la stupidità e l’invidia, vediamo che forse creature di altri mondi e dimensioni entrano in contatto con noi. Questo sembra essere accaduto in quel di Mortegliano, in provincia di Udine, nel Friuli-Venezia Giulia, alcuni giorni fa. Qualcuno ha avuto il coraggio di testimoniarlo. La massa ha invece solo il coraggio di deriderlo. Ecco allora i linciaggi in pubblico fatti non con le pietre, ma con la parola che si fa sberleffo, con lo scritto che si tramuta in ingiuria, insinuando sempre il sospetto che chi riferisce una sua esperienza lo faccia solo per un suo proprio e qualche tornaconto. Una situazione questa in Italia che ha del grottesco. Tutti pronti a vestirsi da giustizieri mascherati, armati di tasti immersi nel veleno e di anacronistica moralità tipica di un Paese, il nostro, che si accinge ad entrare in guerra e a finire malissimo nel caos mondiale voluto da poteri occulti. Non esprimo alcun parere in merito all’avvistamento di Mortegliano. Non posso farlo perché manco degli elementi fondamentali e non ho indagato in loco, non ho parlato con il testimone, né con l’inquirente che sta divulgando il suo caso. So però per certo che i luoghi che fanno da scenario a questa vicenda sono talmente ricchi di una tradizione di contatti e di incontri ravvicinati, da far parte ormai quasi della quotidianeità. Ho amici, in quella regione, che mi informano sempre dei loro avvistamenti ed esperienze di contatto e a loro io credo. Alcuni sono ufologi, altri sono addotti. Non credo che, fra Udine e Pordenone la gente stia reagendo come pressoché tutta l’Italia ufologica sta dimostrando in questi giorni. Assisto quindi inorridito a questo spettacolo da santa inquisizione, alimentato dai tanti che si divertono ad affastellare la legna sulla pira, pronti a veder bruciare vivo il testimone e chi osa sostenerlo e osa studiare e divulgare l’esistenza di fenomeni che esulano dai canoni ortodossi. La Verità è sempre la più scomoda, per quanto assurda essa possa sembrare. Maurizio Baiata, 24 Febbraio 2012
26 febbraio 2012: ne hanno parlato oggi su Studio Aperto all'edizione delle 18:30 - andate al minuto 25:30 - http://www.video.mediaset.it/video/studioaperto/full/286763/edizione-ore-1830-del-26-febbraio.html Commento di Antonio Chiumiento tratto da facebook (27 febbraio). L'avevo detto e l'ho fatto! Ho rimosso dalla mia bacheca delle sterili "critiche" sulla ricostruzione della creatura....si legga più sotto...in quanto scusatemi... mi sembra talvolta di aver a che fare con dei veri e propri "analfabeti"!!! Non ripeto dico NON ripeto una "virgola" di quello che ho scritto più sotto ...al riguardo della ricostruzione della creatura verosimilmente (con probabilità quasi pressoché uguale a 1!!) ALIENA!!!Mi permetto solo di dire che ci si dovrebbe letteralmente vergognare nell'arrampicarsi sugli specchi nel tentativo (già perso in partenza!!!) di intaccare anche minimamente il "caso dei casi" di valenza sicuramente INTERNAZIONALE ed infatti sta già facendo in pratica "il giro del mondo"!!!!! Infatti, si è interessata alla vicenda anche una importantissima televisione dell'America Latina!!!! Io e Leonard D'Andrea abbiamo accettato, ovviamente!!! Ad Ofelia Stradella, a Sabino Sgambato (mio validissimo collaboratore che indaga con me!), a Massimiliano Dal Ben, a William De Grandis, a Sabrina Pieragostini, a Luca Bortali, a Daniele Andros Bonasoro, ad Alfredo Lissoni, a Marco Carlino, a Mik Martino e a tutti i miei altri amici del mio PRIMO profilo.
da: http://gennaro-gelmini.over-blog.it/article-extraterrestre-mortegliano-alien-insiders-99962648.html Extraterrestre Mortegliano Alien insiders ho fatto alcune considerazioni sull’avvistamento di una Creatura extraterrestre a Mortegliano in provincia di Udine, avvenuto in data 11 febbraio 2012: innanzitutto il sentimento di estrema paura espresso dai testimoni dell’avvistamento mi faceva presumere che la Creatura in questione fosse un insettoide dalla postura eretta e la corrispondenza appare esatta anche in considerazione della sua altezza di circa 4 metri. Da dove provenisse questa è facile dirlo, occorre semplicemente analizzare i dettagli del programma della loro pacifica invasione della Terra, che inizialmente doveva contare su di un milione di Creature extraterrestri Annunaki, ma siccome gli abitatori di Nibiru, gli Annunaki per l’appunto sono circa un milione, questa invasione si rendeva non fattibile per due ragioni, la prima era che non è possibile lasciare un pianeta abbandonato, seppure per un breve periodo e seppure sotto la supervisione Annunaki a distanza, il secondo è che non è plausibile pretendere che tutti quanti gli Annunaki debbano, nel medesimo momento, giungere sulla Terra, così si è giunti alla conclusione che la Terra deve essere invasa più abbondantemente da un numero di Creature extraterrestri varie e a questo punto bando alla parsimonia con cui, inizialmente, dovevamo conoscere solo Creature extraterrestri dall’aspetto umanoide, servono ulteriori forze e non tutte possono contemporaneamente giungere sulla Terra con dei dischi volanti o sfere di luce, per questo sono state create nuove basi sotterranee extraterrestri anche sul pianeta Terra, dove riposano ibernate Creature extraterrestri soprattutto insettoidi ed anfibie evolute allo stadio terracqueo e vegetali evolute a livello motorio, che quando al segnale verranno irrorate di luce blu proveniente dallo spazio siderale, formeranno degli agglomerati vivi per il mantenimento dell’amore fraterno anche nelle periferie del Mondo, inibite lo stimolo alla paura e andategli incontro con amore, sono amici! Sono fratelli! La Creatura extraterrestre avvistata era semplicemente uscita dall’ibernamento dalla Base sotterranea extraterrestre sita nei pressi del fiume Natisone, Italia, prima del tempo, lasciando sgomenti taluni terrestri, testimoni dell’accaduto, intanto il pianeta Nibiru è stato avvistato anche dal Sacro Monte e dal Campo dei Fiori, montagna soprastante Varese, due settimane addietro, ma la notizia mi è giunta per passaparola solo alcuni giorni fa. Le Creature extraterrestri tanno per tornare, salutiamole, debbono tornare per forza sulla Terra per tutelare il bene universale, che non può permettere al male terrestre di diffondersi ulteriormente, ama il tuo prossimo come te stesso è la regola nell’Universo, perché il male demolice, solo il bene costruisce, che amore sia! Delle Creature extraterrestri, le “addette ai lavori (Alien insiders)" saranno le prime che incontreremo.
da fb Antonio Chiumiento: Carissimi miei amici tutti del mio PRIMO profilo, da Daniele Andros Bonasoro a Sabino Sgambato (mio validissimo collaboratore investigativo), da Pordenone Cresce ad Ofelia Stradella, da Lupo Solitario a Massimiliano Dal Ben, da Patrizia Pisani a Mik Martino, da Gregorio Esposito a Marco Carlino, non scandalizzatevi se vi dico che determinate persone mi hanno rotto letteralmente le "scatole"!!!! Allora : mentre la "creatura verosimilmente ma molto verosimilmente aliena" doveva ripeto doveva lasciare delle orme...immediatamente riscontrabili...quelle di uno struzzo : NO!!! Se era uno struzzo assolutamente NON doveva lasciare alcuna traccia sul terreno!!! E poi la ricostruzione dell"essere"!!! NON SO QUANTE VOLTE HO DETTO CHE MAGALLI HA FATTO CONFUSIONE!!! E IO E LEONARD NON ABBIAMO VOLUTO "SCONFESSARLO" IN DIRETTA!!! BASTA ASCOLTARE LO SPECIALE DI TELEPORDENONE TRASMESSO PRIMA DEI "FATTI VOSTRI" COSA LEONARD E IO ABBIAMO DETTO IN MERITO A TALE RICOSTRUZIONE.....MA NESSUNO DICO NESSUNO HA SOLLEVATO QUESTA VERITA'!!! ALLORA IO DEDUCO CHE MOLTI RAGIONAMENTI SONO FATTI IN PURA DICO PURA "MALAFEDE"!!!! BELLA "ROBA"!!!!! IO COMUNQUE "MI SONO LETTERALMENTE ROTTO"!!!! E MI RISERVO ANCHE DI RICORRERE ALLA MAGISTRATURA PER TUTELARE LA MIA IMMAGINE!!!!
ANTONIO CHIUMIENTO SCRIVE: A TUTTI I MIEI AMICI DEL MIO SECONDO PROFILO: ANZITUTTO PREGO CON TUTTO IL CUORE I MIEI VERI AMICI DI DIFFONDERE (CON IL "CONDIVIDERE") CIO' CHE STO PER SCRIVERE, VISTA L'ENORME IMPORTANZA, IL PIU' POSSIBILE RIPETO IL PIU' POSSIBILE (GRAZIE MILLE SE LO INSERIRETE ANCHE SUL MIO SECONDO PROFILO...MI RIVOLGO A CHI HA UNA "DOPPIA" AMICIZIA CON ME....!) NEL COMUNICARVELO, SINCERAMENTE, MI SENTO COMMOSSO DOPO ORMAI OLTRE 35 ANNI DI INDAGINI!!! FIN DALL'INIZIO INTUII CHE AVEVO A CHE FARE CON "IL CASO DEI CASI" DI IMPORTANZA INTERNAZIONALE MA VERAMENTE INTERNAZIONALE!!! MA SOPRATTUTTO, NEL MENTRE LEGGEVO LA DEPOSIZIONE TESTIMONIALE DI UNA PERSONA PRESENTE ALLA SCENA....SULLA ROTONDA DI MORTEGLIANO...(LA DICHIARAZIONE FIRMATA -MA RISERVATEZZA E ANONIMATO RICHIESTI- L'HO RICEVUTA SOLO POCHI MINUTI FA!!!)....UNA DEPOSIZIONE TESTIMONIALE DETTAGLIATISSIMA...E CONFERMANTE ANCHE QUESTA AL MILLIMETRO QUELLA DEL CORAGGIOSISSIMO ED ATTENDIBILISSIMO TESTE LEONARD D'ANDREA....SI TRATTA DI UNA DELLE DUE RAGAZZE CHE POI SI SONO ABBRACCIATE....PENSATE CHE E' UNA STUDENTESSA UNIVERSITARIA...ECCETERA...CREDETEMI IO LEGGENDO LA RELAZIONE ....PIU' LEGGEVO E PIU' MI COMMUOVEVO PER LA ENORME SODDISFAZIONE ANCHE E SOPRATTUTTO PER IL SUPER MA VERAMENTE SUPER TESTIMONE LEONARD D'ANDREA...MAI DICO MAI IN ITALIA SICURAMENTE MA ANCHE ALL'ESTERO C'E' STATA L'OSSERVAZIONE CON EFFETTI FISICI (LA RAGAZZA HA AVUTO ANCHE DISTURBI DI UN CERTO TIPO.....) ...ED ELETTROMAGNETICI SULL'AMBIENTE...IO QUI SINTETIZZO AL MASSIMO DEI MASSIMI ....DI UNA CREATURA, CON PROBABILITA' 9,9 PERIODICO SU 10, DI ORIGINE ALIENA...IN QUANTO LA RELAZIONE E' DETTAGLIATISSIMA!!! AVEVA UN MODO DI AVANZARE CHE POTREBBE SPIEGARE IN OGNI CASO IL PERCHE' NON SI SONO TROVATE LE SUE ORME!!! LA RAGAZZA HA TENTATO DI CHIAMARE I CARABINIERI MA IL TELEFONINO : MUTO!!! MAI CHE IO SAPPIA PERSONE CHE NON SI CONOSCONO FRA LORO HANNO SPIEGATO UN INCONTRO RAVVICINATO DEL TERZO TIPO CON EFFETTI...ECCETERA..IN UN MODO COSI' "COINCIDENTE"!!!...E' SICURAMENTE MA SICURAMENTE UN EPISODIO DI VALENZA INTERNAZIONALE.....RIPETO SICURAMENTE DI VALENZA INTERNAZIONALE.....MI AUGURO CHE I PROGRAMMI TELEVISIVI SPECIFICI SE NE RENDERANNO CONTO!!! IO, LUCA BORTALI E MARCO CARLINO PORTEREMO UN BEL REGALO DI ENORME SODDISFAZIONE A LEONARD D'ANDREA...DOMANI SERA...CIOE' LA DICHIARAZIONE DA ME RICEVUTA POCHI MINUTI FA ....E IO AVEVO GIA' PASSATO A QUESTI UN'ALTRA DICHIARAZIONE TESTIMONIALE DI UN SIGNORE DI CODROIPO...SI TRATTA DEL CASO LETTERALMENTE PERFETTO!!! CI MANCA L'ALIENO PERO'........!!!!!!!!
http://www.ufoonline.it/2012/03/05/alieno-di-mortegliano-spunta-la-foto-e-l-ufo-crash/ Dopo quasi un mese dal caso della creatura di Mortegliano, siamo ancora a un punto morto, almeno da un punto di vista realistico e oggettivo. In realtà dopo che il testimone pricipale Leonard D'Andrea si è chiuso in uno stretto riserbo, qualcuno continua a parlare. Il prof. Antonio Chiumiento ha annunciato che ha ricevuto la testimonianza di una coppia di findanzati che avrebbero avuto un incontro ravvicinato con la stessa creatura, o "della stessa specie" avvistasta quel famoso 11 Febbraio, e che in questo caso sarebbero riusciti a effetturare uno scatto fotografico. Ma per chi fosse ansioso di vederlo c'è una brutta notizia, la fotografia sarà disponibile solo nel prossimo libro di Chiumiento, in sostanza bisognerà pagare. Naturalmente solo per correttezza formale dice il professore, che custodisce gelosamente lo scatto. Chissà se Poste Italiane consegna anche a Berlino. A seguire tutte le novità, dall'ufo crash al segreto di stato. Dicevamo che ci sarebbero nuove testimonianze. Chiumiento avrebbe ricevuto una dichiarazione firmata, di una coppia che avrebbe avuto un IR, testimoniato da una foto. A rendere questo episodio ancora più importante, ci sarebbero inconfutabili anomalie ambientali. Questa volta però la creatura non avrebbe impedito,- grazie a non specificate interferenze- di far effetturare ai giovani una preziosa fotografia, già nelle mani dell'Ufologo di Pordenone. Se vi state chiedendo come mai il "caso dei casi" debba far aspettare un pubblico di appassionati entusiasti, è presto detto: la testimonianza della coppia, la fotografia e gli altri particolari saranno descritti nel nuovo libro di Antonio Chiumiento. Ed ecco che quello che avevamo scritto qualche giorno fa, accusando apertamente il professore di manipolare le prove, creare sensazionalismi inutili e mentire spudoratamente si concretizza. L'unico obbiettivo vero in questa storia è monetizzare, in maniera forse legittima per alcuni, ma deprecabile per altri. A chi aveva creduto, giustamente, ad un modo di procedere serio su qualcosa che poteva effettivamente essere approfondito, la risposta è stata: adesso se volete continuare a sapere qualcosa tirate fuori i soldi. Concludiamo con l'ultima novità partorita dalla mente del professore. Il Servizio Informazioni Operative e Situazione (SIOS), sostanzialmente l'apparato di intelligence militare italiano, avrebbe sguinzagliato i suoi agenti in tutto il Friuli, alla ricerca di trovare (e interrogare?) l'alieno e alcuni suoi compatrioti. Avete letto bene, la creatura non sarebbe sola, poichè adesso si parla di Ufo Crash, un incidente che avrebbe coinvolto un disco volante, e che i nostri militari, insieme ai carabinieri e adesso ai SIOS vorebbero insabbiare. Un cover up in piena regola. Peccato che il professore dimentica nella foga di informare, che i SIOS non esistono più da un pezzo, i tre Gruppi S.I.O.S. infatti sono stati soppressi il 30 settembre 2006 con Circolare Ordinativa SMA117/47372/G.01.05 dell'11 luglio 2006. Il controspionaggio italiano adesso è nelle mani del Centro Intelligence Interforze (C.I.I.) che svolge le funzioni di intelligence che erano proprie del Servizio Informazioni Operative e Situazione. Molti ci hanno scritto per rimproverarci di seguire troppo questa storia, altri lamentano una diffidenza frutto di preconcetti, ma l'unico modo per fare un buon servizio ai nostri lettori è dire la verità. E la verità è che la storia, o storiella a questo punto, che Chiumiento ha raccontato, arricchito di particolari e plasmato a sua immagine e somiglianza è in larga parte, frutto di notizie infondate, false e tendenziose. Tutto qui. Serena Donvi per Ufoonline.it

domenica 12 febbraio 2012

Esplosivi a Fogliano e compagnie telefoniche che non conoscono la crisi.

Dal Piccolo di oggi, domenica 12 febbraio 2012, scopriamo che i gestori telefonici della Vodafone, Wind, Tim e H3G hanno intenzione di installare altri 21 tralicci a Gorizia e paesi limitrofi, oltre ai ben 46 già esistenti. Mi chiedo semplicemente: a cosa servono?
Come se non bastasse ecco un altro scherzetto da 600.000 euri per abbattere il sottopasso fantasma di Fogliano, sarà demolito entro l’anno con degli esplosivi che ridurranno in macerie il cosiddetto “mostro” di cemento. Di questi ignobili sprechi all’italiana si occupò molti anni fa anche il Gabibbo di “Striscia la Notizia”. Buona domenica!

mercoledì 8 febbraio 2012

Il monolite di Baalbek - il più grande blocco di pietra lavorato della storia del pianeta... ed altre strutture "impossibili".

Uno dei più affascinanti e misteriosi blocchi di pietra al mondo!
Questo mastodontico blocco di pietra lavorato e squadrato si trova in una cava vicino alla città di Baalbek (Libano), dove fu abbandonato chissà quante migliaia di anni fa. La sua lunghezza è 22 metri, il suo peso è di circa 1200 tonnellate (ho letto stime molto differenti tra di loro che vanno dalle 1000 alle 2000, ma di sicuro si tratta di qualcosa di mostruosamente pesante), viene chiamato dagli occidentali Monolito (con un termine che a qualcuno ricorderà il famosissimo film di fantascienza 2001 odissea nello spazio) mentre per le popolazioni di lingua araba essa è Hajjar el-Houble (la roccia della partoriente) ed è, per quanto ne sappiamo al momento, il più grande blocco di pietra lavorato della storia del pianeta. Per dare un altro riferimento noto, il suo peso è circa il triplo di quello dei blocchi più pesanti delle piramidi di Giza, e non esistono al mondo delle gru capaci di sollevare un simile carico. La scienza e la storiografia ufficiale non sapendo come manipolare questo ed altri scomodi reperti hanno affibbiato loro il termine "mistero", una manovra abile ed astuta quanto fraudolenta. Così come nella neo-lingua orwelliana che si è imposta nella nostra moderna società, i tossici inceneritori vengono chiamati "termovalorizzatori", allo stesso modo i reperti che provano in maniera inoppugnabile la falsità della storia che viene raccontato sui manuali scolastici ed universitari vengono chiamati "misteri". Misterioso sarà forse il motivo per cui due corpi dotati di massa si attraggono reciprocamente, e forse non lo sapremo mai, misterioso resterà forse per sempre il motivo per cui esiste vita intelligente su questo pianeta, ma la presenza di reperti storici realizzati da una tecnologia avanzata millenni prima dell'era moderna non è un mistero, bensì la prova dell'esistenza di avanzate società antidiluviane, una realtà tenacemente negata dalla storiografia ufficiale che come al solito occulta, nasconde, falsifica. Per altro nessuno è ancora riuscito a comprendere come gli antichi egizi senza possedere strumenti di acciaio abbiano potuto tagliare e lavorare enormi blocchi di granito (i più pesanti sono di circa 400 tonnellate) con una precisione maggiore di quella ottenuta nelle cave moderne, come abbiano trasportato questi blocchi uno sull'altro, come li abbiano assemblati in maniera così precisa senza lasciare spazio fra un masso e l'altro (la lama di un coltello non riesce a penetrare negli interstizi). E che dire delle altre costruzioni ciclopiche meno note, come quella di Sacsayhuaman in Perù (vedi la foto sottostante) dove le ciclopiche pietre sarebbero state (secondo la versione ufficiale della storia) lavorate, assemblate ed incastrate una sull'altra come in un puzzle tridimensionale da una civiltà così arretrata da non possedere nemmeno la ruota? Ed ovviamente il discorso si dovrebbe allargare a come minimo a Tiahuanaco, dove troviamo raffigurazioni di animali andati estinti nel 9.600 a.C., oltre ai soliti blocchi di pietra di centinaia di tonnellate, e Machu Picchu, dove costruzioni con massi un po' meno pesanti, ma tuttavia enormi, sono state realizzate a 4.000 metri di altezza.............................................. ..... per leggere il resto dell'articolo vai a questo link: http://scienzamarcia.blogspot.com/2009/01/baalbek.html
Il pozzo di Chand Baori, Rajasthan India È a ragione considerato uno dei più mirabili esempi di architettura del passato. Risale al VII secolo (forse prima) e leggenda vuole che sia stato costruito dai fantasmi in sola notte. Per arrivare in fondo si devono scendere 3.500 ripidissimi gradini, disposti in 13 livelli, secondo una struttura a “V”. La roccaforte di Sacsayhuaman, Peru Vicino alla città di Cusco in Peru, tre cinta murarie testimoniano quella che sembra essere stata una fortezza di ciclopi o giganti. La prima domanda che viene in mente è: “come avranno fatto a trasportare questi enormi massi dalla cava che si trova a tre km di distanza?”. In effetti, il “mattone” più grande dovrebbe pesare sulle 120 tonnellate. L’idea è che la roccaforte servisse a sbalordire e spaventare i conquistatori spagnoli, che l’avrebbero pensata come un’opera di demoni. Forse ancor più sbalorditivo della sua imponenza è il fatto che, anche dopo migliaia di anni, le rocce combaciano perfettamente, tanto che non vi passa un foglio di carta in mezzo. Il Buddha gigante di Leshan, Cina Il più grande buddha scolpito del mondo è altro oltre 82 metri, e un suo solo dito ne misura tre. Si narra che la statua sia stata voluta dal monaco Hai Tong nel 713, durante la Dinastia Tang, che sperava così di placare gli spiriti dei fiumi, particolarmente vivaci con le imbarcazioni. Il buddha guarda infatti verso la confluenza di tre corsi d’acqua. Si sa che per la sua costruzione furono impiegati migliaia di persone, e che ci vollero circa 90 anni. L’opera è sorprendente anche dal punto di vista ingegneristico: i 1021 chignon dei suoi capelli, per esempio, fanno in realtà parte di un sistema di drenaggio dell’acqua che prosegue dietro le orecchie sui vestiti, proteggendo la statua dai danni. La “metropoli” di Teotihuacan, Messico Gli archeologi statunitensi impazziscono per Teotihuacan. È infatti un immenso complesso che sembra costruito secondo precisi allineamenti astronomici. Il sito, inoltre, contiene alcune delle più grandi piramidi dell’America precolombiana. La città fu costruita nel 100 a.C. e doveva ospitare oltre 200.0000 abitanti nel 450 d.C, motivo per cui è considerato il primo vero centro urbano delle Americhe. Tra l’VIII e il IX secolo, per ragioni sconosciute, la città decadde. Le chiese sotterranee di Lalibela, Etiopia La città di Lalibela è una delle più sacre dell’Etiopia. qui il link per scoprire altre meraviglie http://daily.wired.it/foto/2011/05/03/7-meraviglie-passato.html

domenica 5 febbraio 2012

Tu sei

Ecco il link per scaricare gratis il mio ultimo scritto in formato PDF. Grazie!
p.s.: dato che tutte le volte il link viene rimosso dopo qualche tempo, Vi prego si mandarmi una e-mail di richiesta su awake2222@yahoo.it che ve lo spedisco direttamente, grazie. :)

 

http://www2.zshares.net/3jkcpwnf8k9x

giovedì 2 febbraio 2012

Astronomia: che viaggi !!!

Forse non tutti sanno ma la mia prima passione è stata (e lo è ancora) l'astronomia! Segnalo qui dei splendidi programmi gratis da scaricare ed uno da utilizzare on-line:
Celestia: http://celestia.softonic.it/download
Stellarium: http://www.stellarium.org/it/
(questo è on-line) http://www.solarsystemscope.com/scope.swf

Visualizzazioni totali