Cerca nel blog...

martedì 16 aprile 2013

Orto Sinergico a Sagrado (Gorizia)

Giorno 1 (16 aprile 2013)










Giorno 2 (17 aprile 2013)














video YouTube delle foto con musica di sottofondo ;)


Giorno 3 (18 aprile 2013)






24 aprile 2013


6 maggio 2013 (cartoni e paglia in centro)


9 maggio 2013 (tutori)




Qualcosa cresce, qualcosa no (carote per esempio ufff) Attendiamo i risultati..... :)

14 maggio 2013

Dopo tanta, anzi troppa pioggia e grandine sembra essere giunta l'estate! Ecco i primi risultati:

camomilla
 cetriolo
 piccolo pomodoro cresce!
 peperone
 cicoria

6 luglio 2013

nasturzi
 stevia rebaudiana
 melanzana
 peperoni
 origano
 nasturzio
 fagiolini

15 luglio 2013








7 commenti:

  1. Cosa hai piantato?
    E perché l'aiuola è a ferro di cavallo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho piantato un po' di tutto: carote, insalate, fagioli, varie piante aromatiche, porro, aglio, peperoni, malanzane, ecc... La particolarità di questi orti è costruirli di forma diversa dai comuni orti, con curve, a spirale, ecc... non c'è una vera e propria regola di "forma", è a piacere diciamo! Poi la differenza è che resta permanente mentre per gli orto normali serve vangare, rivangare ecc... ;)

      Elimina
    2. La pacciamatura che hai messo mi ricorda "La rivoluzione del filo di paglia".

      Deduco che se non si deve vangare a ogni primavera, c'è un bel risparmio di tempo.

      Ora mando il link di questo tuo articolo a Graziano Ganzit, personalità storica in Friuli nel campo dell'agricoltura biodinamica.

      Elimina
    3. Wow, grazie, troppo gentile! Mitico! ;)

      Elimina
    4. Questo è il commento di Graziano Ganzit tramite Facebook:

      "La coltivazione della terra su prode rialzate e pacciamate in paglia si chiama orto sinergico. Alzare le piante (baulatura) giova alla loro salute(Steiner, Koberwitz 1925, settima conferenza). Io sono vent'anni che uso la paglia (macinata) ma su grandi superfici devi lavorare lineare. Altro problema è la forma "spirale" molto usata e l'organismo agricolo. Non è indifferente se è a destra o a sinistra come la disposizione e grandezza delle diverse parti dell'orto non è indifferente. Dipende dell'eterico del luogo e questo, i cd "sinergici", non lo sanno. Comunque la buona volontà non guasta ma la buca che fine ha fatto? Se è ancora aperta è una grave "ferita sanguinante" al corpo eterico della Terra. Immagina, come ambientalista, il danno delle megacave dulla napoleonica. Altro è il prelievo del Tagliamento che è "regalo" dell'anima del fiume".

      Elimina
    5. Grazie della risposta! Purtroppo la "ferita" è ancora presente, solo che manca l'idea di come rimarginarla. D'altro canto si doveva prendere la terra del posto... vedrò ;)

      Elimina
    6. La ferita è stata interamente rimarginata... ci son voluti 2 mesetti! Bye

      Elimina

Visualizzazioni totali