Cerca nel blog...

lunedì 22 luglio 2013

Dio...


Il termine "Dio" secondo me dovrebbe essere messo in bando dal vocabolario, o quantomeno rivisto profondamente. Spesso si usa questa parola per giustificare sempre qualche cosa, per esempio:

è stato Dio a fare questo!
Dio ti punirà!
Dio è il creatore di tutto!
Eccetera eccetera...

Poi spesso si nomina "Dio" in base a delle scritture "sacre" prendendole per oro colato e quindi considerate verità assolute. Insegnamenti a cui dobbiamo sottostare e rispettare altrimenti verremo castigati, ma su chi li ha scritti veramente non ce lo chiediamo mai! Oppure se ci rispondiamo: Dio è stato a scriverle! In questo caso, secondo il mio punto di vista, tutto diventa deresponsabilizzante, si riversa infatti su qualcosa o qualcuno di intangibile tutta la nostra vita. 
Di certo è che su "Dio" si può dire tutto e il contrario di tutto, e vedo anche in questo un grande inganno dettato dalla solita Matrix. Insomma un altro strumento di "controllo" per mantenere bassa la conoscenza e la consapevolezza di ogni singolo essere umano. Secondo me sarebbe più corretto sostituire il termine "Dio" con "Coscienza"... Coscienza che abbiamo, anzi siamo tutti noi! Ma se preferiamo ancora la parola "Dio" in termini più "religiosistici" possiamo dire: siamo noi "Dio"... così tutti sono forse più contenti.

Questo è un mio pensiero personale, che si può (e si deve) giudicare discutibile, vero, falso, blasfemo... e che non intende essere irrispettoso verso nessuno ma solamente spunto di riflessione personale.

Andrea Nicola, 22 luglio 2013

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali