Cerca nel blog...

venerdì 15 agosto 2014

Rivoluzioni

"Restare nella norma non indica necessariamente equilibrio. La norma stessa può essere il prodotto di una civiltà squilibrata. Non è un segno di buona salute mentale essere bene adattati a una società malata. Siamo meschini, gelosi, vani, avidi, quello è ciò che creiamo attorno a noi, quello è la società in cui viviamo. La sola rivoluzione che può cambiare il mondo è una rivoluzione nell'individuo, nelle sue attitudini e nella sua condotta rispetto alle sue relazioni, non soltanto con le altre persone, ma anche con le cose, con la natura e con le idee."

(Jiddu Krishnamurti)

 

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali