Cerca nel blog...

venerdì 12 settembre 2014

Decalogo di salute concreta, valido per tutti

Immagine della salute
La nostra formula vincente è di una semplicità disarmante, priva di trucchi e di segreti, priva di licenze e di patenti esclusive. Ecco un decalogo indispensabile per tutti:
  1. Ridurre drasticamente, o meglio eliminare, prodotti caseari, zuccheri ed edulcoranti industriali in tutte le forme evidenti o nascoste.
  2. Incrementare in modo sensibile e consistente frutta, vegetali, legumi freschi, radici, frutta da guscio, germogli, patate, cereali.
  3. Masticare bene e lentamente. Mangiare solo quando si è puliti dentro e si ha vera fame. Evitare le bevande a tavola.
  4. Dormire meglio la notte, finestra socchiusa (mai tappata) e testa verso nord. La carenza di sonno produce dolori muscolari, azione anti-insulinica e picchi glicemici. Ridere di più di giorno, prenderla con filosofia, coltivare la sopportazione, la tolleranza e il rispetto.
  5. Dialogare col proprio corpo e i propri sensori di fame e sazietà.
  6. Muoversi di più, camminare a ritmo, fare più aerobica e traspirazione. Sudare fa bene, è segnale che i reni stanchi ed insufficienti vengono sostituiti dalla pelle nel ricambio acqueo. Succede ogniqualvolta miglioriamo la dieta in senso crudista e lasciamo da parte sale-zucchero-latte-carne-pesce-caffè-farmaci-vaccini. In pratica, sudare è la prima forma di crisi eliminativa dove viene rotta la catena della ritenzione idrica e vengono espulse le tossine che acidificano il sistema. Niente micidiali antitraspiranti ma più meloni, più angurie e più pesche.
  7. Respirare meglio catturando il massimo possibile di ossigeno O2 (20% dell’aria pura) e di azoto-nitrogeno N (80% dell’aria pura), che entra in tutte le sostanze proteiche. Associato alla melatonina attivata dai raggi solari, catturati dalla retina oculare e convogliati alla magica ghiandola pineale, l’azoto dell’aria si trasforma in libero cibo proteico in zona ipofisaria, diventando somatotropina e fattore di crescita cellulare, in grado di sopperire al cibo mancante, come fanno i respirazionisti o i breathariani. Come fanno pure gli elefanti i quali, nonostante il costante sbilancio calorico tra quanto mangiano e quanto consumano, riescono a mantenersi in salute ed in equilibrio ponderale grazie alla loro ottima capacità respiratoria.  
  8. Concentrarsi nel cambiamento radicale delle abitudini distruttive come fumare, bere caffè-the-cole-bibite-alcolici e succhi confezionati. Fissare come obiettivo minimo prioritario almeno una spremuta di agrumi al risveglio, un paio di mangiate giornaliere di sola frutta al naturale, e un primo piatto di verdura cruda come esordio a pranzo e a cena.
  9. Non mettere mai in bocca qualcosa che non sia cibo vivo, fresco e naturale. 
  10. Darsi una bella risvegliata dal torpore, dall’indifferenza, dall’insensibilità e dal credulismo predominante.
Tratto da Decalogo di salute concreta, valido per tutti della Valdo Vaccaro fanpage 

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali