Cerca nel blog...

sabato 6 dicembre 2014

Etichette alimenti: via obbligo di citare stabilimento di produzione

Alessandro Di Battista rilancia la denuncia del deputato 5 Stelle Paolo Parentela

Etichette alimenti: via l’obbligo di citare lo stabilimento di produzione

Dal 14 dicembre non ci sarà più l’obbligo di specificare in etichetta lo stabilimento di produzione dei prodotti alimentari, perciò il deputato del M5S Paolo Parentela lancia l’appello: “Abbiamo fatto di tutto per fermare questa follia ma ora abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti voi“, si legge sulla sua pagina Facebook. I 5 Stelle hanno scritto una proposta di legge sulle etichette alimentari molto chiara e concisa per far sì che l’Italia mantenga in etichetta l’obbligo di citare lo stabilimento di produzione. Il M5S è intervenuto già mesi fa prima con un’interrogazione parlamentare, poi una risoluzione, un’interpellanza e anche delle lettere rivolte ai Ministri competenti. Ma non c’è mai stata una risposta. È fondamentale, secondo Parentela, che quest’obbligo rimanga per difendere il Made in Italy dalle contraffazioni e ha quindi presentato una proposta di legge per l’Indicazione della sede dello stabilimento di produzione e confezionamento.

Etichette alimenti, Di Battista: “Col cibo non si scherza”

Il deputato Alessandro Di Battista ha rilanciato su Facebook l’appello del collega scrivendo: “Con il cibo non si scherza. Oggi vi chiedo un aiuto. Più siamo e più sarà IMBARAZZANTE il loro silenzio. Più siamo e più saranno costretti ad ascoltarci. Aiutateci a far passare la nostra proposta di legge per far sì che l’Italia mantenga l’obbligo di citare lo stabilimento di produzione nelle etichette dei prodotti alimentari. Il mio collega Paolo Parentela della Commissione Agricoltura sta facendo un grande lavoro. Sosteniamolo!
L’aiuto di cui Di Battista parla consiste nell’accedere all’area del blog di Beppe Grillo riservata al Movimento 5 Stelle e inviare attraverso un form la seguente mail ai ministri Guidi e Martina e al premier Matteo Renzi:

Spett. On.Guidi, On.Martina e Presidente Renzi,
Vi chiedo di notificare alla Commissione Europea entro il 14 dicembre la volontà di legiferare per mantenere l’obbligo di indicare in etichetta lo stabilimento di produzione e confezionamento dei prodotti alimentari commercializzati in Italia.
Il Paese non può aspettare ancora per avere risposte più rapide su questi temi.

Ringrazio per l’attenzione

INVIA LA MAIL SE CONDIVIDI QUESTA BATTAGLIA

Iscriviti a questo gruppo se ti interessano notizie di salute e alimentazione

fonte 

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali