Cerca nel blog...

sabato 10 gennaio 2015

Tutti parlano delle "scintille"

Come previsto è l'isteria che sta prendendo il sopravvento.
Eppure basterebbe accorgersi della tremenda puzza di bruciato che si alza da questo mostruoso attentato. A cominciare dalle carte d'identità ritrovate a bordo dell'auto. Possibile che quasi nessuno dei grandi media mainstream sia incapace di porsi qualche domanda? Dove invece c'è il fuoco ancora acceso è attorno alla questione cruciale. Chi c'è dietro e dentro il cosiddetto "stato islamico"? Eppure la puzza che viene dal quel fuoco nero è così forte che è impossibile non sentirla. L'Isis è una fonte di inquinamento globale, perché è stata creata da giocatori globali. Non è detto che chi ha acceso il falò sia in grado di gestire tutte le scintille. Ma la prima cosa da fare sarebbe chiedersi chi ha acceso il falò, non vi pare?
Invece tutti parlano delle scintille.

 fonte

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali