Cerca nel blog...

lunedì 19 gennaio 2015

Un Mondo Artificiale per un Uomo Robotizzato

Come un disperato ritornello, le persone che vengono alle conferenze sulle scie chimiche ripetono sempre le stesse domande: “Perché le fanno? Chi sono? Ma chiunque siano, non respirano anche loro? Non hanno figli e nipoti a cui pensare?”

a1 - Un mondo artificiale per un uomo robotizzatoCi siamo tanto chiesti del perché delle scie chimiche, a che cosa potessero servire, a chi potessero giovare. Più di dieci anni di domande! Ebbene ormai è giunto il momento delle risposte! Il progetto è come se avesse imboccato la dirittura di arrivo, avanza ancora più rapidamente tanto da diventare quasi palese, anche se continua ad essere sostenuto e proposto attraverso la menzogna e l’inganno.
E’ uno scopo inimmaginabile, incomprensibile, inaccettabile… possiamo definirlo con i peggiori aggettivi possibili, certi che non sbagliamo, ma sono aggettivi inutili, l’ennesima perdita di tempo: lo scopo che, volenti o nolenti, condividiamo, perché lo lasciamo proseguire, è la costruzione di un mondo artificiale, adatto ad un uomo non umano.
Un uomo che rinuncia al proprio cervello per sostituirlo con un computer, un uomo che rinuncia al suo sentire, perché sente sulla base delle frequenze che riceve e che trasmette, diventando una specie di stazione ricetrasmittente, un uomo robot che non sceglie, ma esegue.
La costruzione del mondo artificiale è iniziata a partire dal cielo. Quella magnifica e meravigliosa “volta celeste” ricca di ossigeno ed ozono, utili alla salute dell’uomo umano, è stata sostituita da una nuova atmosfera grigio metallica, ottenuta con l’irrorazione continua di alluminio, solfati e metalli vari per formare una coltre compatta, che riduce la luce solare, interferisce sulla fotosintesi clorofilliana, riducendo l’ossigeno e l’ozono, intossica l’aria per indebolire l’uomo, inquina l’acqua e, precipitando sulla terra, altera il terreno, compromettendo le colture utili alla salute dell’uomo umano, che ha sempre ricevuto dalla terra e dal cielo il proprio sostentamento. Il progetto di questo mondo artificiale è arrivato ad un punto abbastanza critico. Possiamo tranquillamente sostenere che nelle manifestazioni climatiche non c’è quasi più nulla di naturale: nel nostro clima “ex temperato” da tantissimi mesi sta soltanto piovendo e il sole, non lo si vede più per una intera giornata, da anni. Noi… il paese del sole!!!
Naturalmente arrivano le prime conseguenze visibili: gli ulivi, la pianta più antica dei nostri territori, non hanno prodotto olio! Il grano non riesce a maturare, è marcio come quello che viene trasportato nelle stive delle navi da una parte all’altra del mondo. In molti paesi l’acqua è inquinata! Nell’aria, che dobbiamo per forza respirare, polimeri e smart dust (polvere intelligente che io ribattezzo “deficiente”) trasformano anche il nostro corpo, che, anche in questo modo, sta diventando un’altra cosa, diverso da quello umano.
Questo uomo diverso, voluto e auspicato dai transumanisti, come Casaleggio, amico di Grillo, per fare un nome che ci riguarda, questo sottoprodotto dell’umanità, viene preparato e perseguito da lungo tempo. Questo uomo nuovo deve prima di tutto avere tagliato i ponti con le radici della propria Umanità. A questo è servita la demolizione sistematica della cultura classica a favore di quella scientifica operata da molti anni a questa parte, nelle scuole, ma anche nella vita civile, tramite il degrado e lo scempio dei monumenti, dei siti archeologici, dell’arte e della bellezza, testimonianze tutte della “civiltà umana”. Ma non basta: questo uomo deve tagliare i ponti anche con la propria storia recente. Non si legge altrimenti l’attacco feroce che il sistema richiede contro le conquiste ottenute dalle lotte dei lavoratori! Si sta azzerando tutto quello che significa dirittodignitàsicurezza; si stano azzerando tutti i valori umani inseguiti dalle precedenti generazioni, sostituendo la dignità del lavoro e del lavoratore con la necessità del profitto che giustifica sfruttamento e furto. Si vuole un uomo senza radici e senza direzione, senza futuro. E non mi riferisco al fatto che i giovani non trovano lavoro per cui non hanno futuro; è molto di più il futuro che viene negato!
L’uomo umano sapeva o aveva una vaga idea, che partecipava ad un percorso di crescita o perché diretto in Paradiso se era credente o perché riusciva a migliorare le proprie condizioni di vita, se non aveva altre certezze che l’essere vivo in questo mondo. Questo uomo nuovo, post-moderno invece non ha altra prospettiva che consumare e farsi consumare. Ha azzerato la sua Coscienza, il filo conduttore della sua evoluzione personale, quella mano tesa dalle Forze Superiori che lo aiutano a camminare e a salire verso le vette sempre più nobili della sua Umanità. “La voce della Coscienza” temuta dalle generazioni precedenti, è stata ammutolita, non parla più e quindi non insegna, non guida, non indica percorsi, cammini, traguardi! L’uomo nuovo è totalmente solo, sospeso nel vuoto senza passato e senza futuro e viene incessantemente sospinto verso una unica scelta, l’ultima, l’estrema: l’abiura della sua responsabilità, la destituzione delle sue potenzialità, la delega di se stesso alla tecnologia.
Da tempo siamo stati avviati su questa strada e abbiamo raggiunto un discreto livello di intossicazione: abbiamo bisogno di un Tom Tom per trovare un indirizzo qualsiasi; non riusciamo ad incontrarci se non abbiamo un telefonino appresso, non sappiamo navigare se non ci aiuta il pilota automatico, non sappiamo viaggiare senza Internet; non se ne parli di fare un calcolo con la propria mente, non sappiamo più disegnare, scrivere e non sappiamo soprattutto stare con noi stessi, non ci sopportiamo nemmeno per poco tempo, abbiamo bisogno di una TV o di un computer o un IPod con i quali dimenticare noi stessi.
La domanda che continua a ripetersi: “Quelli che vogliono tutto questo, non respirano anche loro? Non hanno figli e nipoti?”
Sì, respirano, ma non hanno nessun problema a perdere il contatto con la propria Coscienza e la propria Libertà. E’ sicuramente probabile che la loro Coscienza sia stata sostituita da tempo con il loro portafoglio! Con la smisurata ricchezza di cui dispongono, unico vero dio, comprano le nostre anime e la loro limitata libertà. Bill Gates, per parlare di uno di loro, ha addirittura ottenuto un brevetto per utilizzare il corpo umano come wi-fi. (1)
Una minoranza di scienziati americani sono molto preoccupati per figli e nipoti, come documenta la ricerca di due giornalisti americani, riportata su questo testo “ANGELS DON‘T PLAY THIS HAARP Advances in Tesla Technology Dr. Nick Begich and Jeane Manning 1997”, tradotto per noi dalla prof. Maria Rosa Benetti , di cui riporto qualche stralcio significativo:
“William van Bise del Nevada è uno scienziato che tiene molto alla sicurezza dei suoi figli e non riesce a capire perché alcuni progettisti militari di alto livello non lo siano anche loro. Egli, dopo aver letto di HAARP, ha sostenuto senza mezzi termini che “Sono dei suicida”. La sua preoccupazione è che gli sperimentatori ammettono di non sapere quale potrebbe essere l’esito. Egli è fortemente scoraggiato perché le persone che vogliono controllare “l’eloctrojet” o produrre delle “esplosioni di portata nucleare” o un “cyclotron artificiale” nell’alta atmosfera sono le più difficili da fermare. Tradizionalmente loro detengono le più grandi quantità di soldi di coloro che pagano le tasse. La base del loro potere include imprenditori di mega-corporazioni della difesa e le loro lobby. Pochi fisici sono intenzionati a rischiare i loro mezzi di sostentamento (contratti governativi) contraddicendo queste persone.”
“Elizabeth Rauscher ha un Ph. D, una carriera lunga e notevole per quanto riguarda la fisica dell’alta energia, e i suoi scritti sono stati pubblicati in libri e riviste scientifiche prestigiosi. Tuttavia i suoi avvertimenti sono ignorati. Per esempio, nel 1984 presentò delle scoperte scientifiche durante un briefing al Pentagono e poi cercò di rivolgersi ad uno ad uno, ai colonnelli e generali presenti per discutere di problematiche legate all’ambiente. Loro rifiutarono di rispondere alla sua domanda diretta, “Non vi preoccupate dei vostri figli e dei vostri nipoti”? Sette anni dopo Rauscher e il suo partner William van Bise scrissero una relazione usando un linguaggio tecnico sulle emanazioni del campo magnetico terrestre e terminarono con un forte avvertimento. I due esperti dissero che le sorgenti generate dall’uomo stanno disturbando l’armonia. ‘Alcune di queste esalazioni elettromagnetiche possono mietere dei danni irreparabili alla ionosfera e alla terra che in cambio minaccia la nostra stessa esistenza’. Le società e le nazioni devono esaminare ciò che si sta facendo e sviluppare una nuova consapevolezza, avvertono i due scienziati, oppure ne risulterà inevitabilmente la distruzione della vita.”
Questi scienziati hanno soltanto perduto prestigio, credibilità, posto di lavoro e stipendio. Le corporazioni proseguono con i loro disegni, hanno il potere economico e militare dalla loro parte, la politica esegue la loro volontà. Hanno in mano il mondo, lo rifanno a loro piacimento e sottomettono l’essere umano a questo progetto. Ci dimostrano che il denaro è più potente di Dio, realizzando sotto i nostri occhi la favola dell’uomo che ha venduto la propria anima al diavolo. Ci rimetteremo tutti quanti: gli stessi militari che ubbidiscono e nascondono, gli scienziati che recitano la commedia, i giornalisti che la sostengono, i politici che vedono solo la propria poltrona. Tutti sprofondiamo giorno dopo giorno verso la povertà, la miseria e la malattia.
Rideranno di noi quei quattro gatti al vertice della piramide, che già si stanno divertendo non poco ad annientare intere nazioni. Ma tutti noi, e saremmo veramente tanti, per ora, riusciamo soltanto a stare ancora a guardare.
Fonti:
(1) PrimaPaginaDiYVS.it – Bill Gates brevetta il corpo umano come wifi, adesso basta!
Articolo di: Magda Piacentini

fonte 

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali