Cerca nel blog...

domenica 27 dicembre 2015

Come mai tutte le religioni odiano o temono il sesso?

 
 
Come mai inculcano nei fedeli che la castità è gradita a Dio che la verginità è cosa sublime?

Semplice, per diffondere il senso di peccato, di paura, di giudizio e di condanna.

Esiste una persona senza sesso?

Esiste una persona senza il desiderio sessuale ricca o povera, bella o brutta?

Ovviamente no, quale migliore occasione allora per i reggenti delle caste religiose se non quella di diffondere il peccato sessuale con conseguente senso di colpa con conseguente necessità di perdono e di espiare le proprie presunte colpe?

Se hai fatto sesso per evitare di essere punito, precipitati dai padri spirituali che in contatto telefonico o via mail con Dio intercederanno con Lui chiedendo perdono per tuo conto ed evitandoti guai seri o addirittura la pena eterna.

Naturalmente elargisci loro consensi e denari e in previsione del trapasso, è buona cosa lasciare donazioni, terreni, case, preziosi.

Il primo chakra che si apre è quello del sesso, da un rapporto sessuale passa l’energia che da la vita e non solo quello, sia il corpo fisico che quello spirituale ne traggono benefici enormi, la sessualità è semplicemente al vertice della vita.

Il sesso non è un solo un gioco, non è solo un piacevole divertimento è una questione di salute fisica e morale è la sopravvivenza dell’umanità.

La NUDITA' di un Corpo e' COME la VERITA', esse spaventano i "religiosi", perche' mettere a nudo un corpo significa mostrare la Verita' su quel corpo, cosi come mettere a nudo la Verita' di una idea, significa scoprirla e penetrarla, cioe' viverla!

Cio' e' tanto vero che TUTTI i "religiosi" combattono la nudita' dei corpi umani con forza, perche' in realta' hanno PAURA della VERITA', essa li "spaventa", perche' essi NON hanno la Vera VERITA' !!

Ai "religiosi" diciamo: ricercate la Verita' (in senso Totale) ed essa vi fara' LIBERI da tutti i vs Conflitti Spirituali, anche quelli sessuali.

Il sesso cura tutti i mali: lo dice la scienza - 17 Lug. 2012

Il sesso fa bene alla salute. Lo dice una ricerca dell’Università della Pennsylvania, secondo cui la pratica fisica dell’erotismo può rappresentare un’arma contro il raffreddore.

Niente più mucolitici e medicinali contro gli stati febbrili: per contrastare il raffreddore nel 30% dei casi basta fare sesso almeno due volte a settimana, perché in questo modo risalgono le difese immunitarie.

Ma sesso ed erotismo non salvaguardano solo dal raffreddore, ma anche dalla degenerazione dei tessuti e della pelle: lo afferma uno studio dell’ospedale Royal Edinburgh in Gran Bretagna, che sottolinea come la produzione di estrogeni rallenti in particolare l’invecchiamento della pelle, influenzando anche la brillantezza dei capelli.

Queste due ricerche si inseriscono in un trend ormai in voga tra gli scienziati negli ultimi mesi. La scienza ha anche provato che fare sesso diminuisce l’insorgenza di alcuni tipi di mal di testa, in particolare quello da stress, quello da pressione alta e quello da dolori cervicali. Nonostante questo, il mal di testa può essere ancora una scusa eccellente per non fare sesso.

Ma non finisce qui: di recente è stato provato anche che fare sesso regolarmente previene i problemi di incontinenza in tarda età, e per gli uomini è facile immaginare perché, dato che l’organo sessuale e le vie urinarie sono ovviamente collegati.

La malattia non nasce “per caso” o per sfortuna, ma essa nasce per il “Caos” autogenerato, inconsciamente o consciamente dall’Essere stesso che si pone in modo “anti-contro-opposto” rispetto alle Leggi che regolano gli Esseri Viventi, generando in se stesso un sistema biologico caotico; quindi la malattia e’ la cristallizzazione, ovvero il corpo fisico caotico nel sistema Psicoecobiologico alterato rispetto alla Perfetta Salute.

Il mal di testa si combatte con la "sex therapy"
Il sesso per alleviare cefalee e mal di testa Una volta erano le pasticche, oggi per combattere il mal di testa si può ricorrere a un "rimedio" molto più piacevole: il sesso.

Uno studio condotto dal dr. Bruno Marcello Fusco dell’IRCCS (Istituto di ricerca e cura a carattere scientifico Neuromed di Venafro - Is) e responsabile del Centro di Medicina del Dolore, suggerisce che il sesso potrebbe essere un ottimo rimedio contro il mal di testa e le cefalee.

La sorpresa, che sfata il credo comune che il mal di testa sia un freno all’attività sessuale, è che chi ne soffre, in genere ha un maggiore desiderio di fare sesso (a questo punto le donne non hanno più una scusa valida).

Fare sesso fa aumentare i livelli di serotonina e dopamina, fa notare Fusco. Questo si traduce in un’azione sui neurotrasmettitori che influiscono sulle emozioni e gli stati d’animo: una situazione che, stimolando l’equilibrio interno, agisce sui sintomi del mal di testa.

I dati lo confermano: il 45% delle persone esaminate afferma di avere una vita sessuale regolare e il 13% di queste vede svanire il mal di testa durante il rapporto o subito dopo.

Il rapporto sessuale tra due persone e' un linguaggio per comunicare cose, che non si possono dire altrimenti. Insoddisfacente e', in certe situazioni e bisogni, la parola e cio' fa dire a Hegel che in fondo: "Tutto il linguaggio e' un limite: il parlante e' il punto intermedio tra il dicibile e l'indicibile, tra la parola e il silenzio".

Allora, unica possibilita' di comunicare resta il linguaggio del corpo, che e' il solo a rendere soddisfacenti certe sottili e complesse relazioni anche intime.

Lowen sottolineo' che la percezione dell'identita' nasce dall'esperienza di contatto con il corpo.

Ashley Montagu senza mezzi termini affermo' che: "La semplice sensazione del tatto come stimolo e' assolutamente necessaria per la sopravvivenza dell'organismo... e' dimostrato inequivocabilmente che nessun organismo puo' sopravvivere a lungo senza stimolazione cutanea proveniente dall'esterno".

Quanta importanza si scopre nella fisicita' della comunicazione tattile !!

L'amore puo' essere compreso solo in questa ottica, scrive Hegel: "...amore vero e proprio ha luogo solo fra viventi che sono uguali in potenza e che, quindi sono viventi l'uno per l'altro nel modo piu' completo e, per nessun lato l'uno e' morto rispetto all'altro".

Questa e' la sola condizione per poter dare sé stessi e fare dell'altro un essere che da.
L'amore non puo', neppure, essere riconducibile esclusivamente al sesso come Sigmund Freud credeva.

RISULTATI DI UNA RICERCA AUSTRALIANA - Sesso tutti i giorni per essere piu' fecondi ? «Un po' di astinenza permette agli spermatozoi di aumentare di numero ma diminuisce la loro qualita'»
La regola d'oro che prescrive agli uomini di astenersi dal sesso per due-tre giorni per essere piu' fecondi non vale per tutti.

Per alcuni sarebbe meglio avere rapporti quotidiani per migliorare la qualita' dello sperma e aumentare così le chance di mettere incinta la propria partner.

E' quanto emerge da una ricerca della Sydney University. A una conferenza dell'American society for reproductive medicine in corso a Washington gli studiosi australiani hanno spiegato che avere rapporti sessuali quotidiani giova in termini di fecondita' agli uomini con sperma danneggiato.

Il team scientifico ha esaminato 42 uomini con liquido seminale dalla forma anomala (visibile al microscopio ovviamente). A loro e' stata richiesta un'eiaculazione giornaliera per sette giorni: dall'analisi dello sperma e' risultato che quello dell'ultimo giorno era meno danneggiato rispetto a quello dell'inizio, «espulso» dopo tre giorni di astinenza.

Un'evidenza che eiaculando una volta al giorno si riducono considerevolmente i danni al Dna degli spermatozoi e quindi lo sperma e' piu' «sano».

QUALITA' e QUANTITA' - "Questa ricerca conferma sì che non avere sesso per giorni permette agli spermatozoi di aumentare numericamente, ma dimostra anche che esiste una forbice tra qualita' e quantita' degli stessi", spiega il dottor Allan Pacey, segretario della British Fertility Society. "Alcuni uomini pensano che limitando le eiaculazioni diventano piu' fecondi.

E ci sono mogli che si concedono soltanto nei loro periodi fertili perché credono di aumentare le probabilita' di restare incinta.

Ma non e' così - osserva Pacey -: se normalmente in una coppia che sta cercando un bambino resta auspicabile un intervallo di due-tre giorni, ci sono casi in cui diventa meglio abolirlo". E provarci quando e quanto si vuole. Per la gioia di aspiranti padri e madri.

Le origini della felicita’ od infelicita’ negli adolescenti come negli adulti hanno la loro “nascita” nella mancanza di una completa ed appagante sessualita’ con colui che si ama.
Quindi significa che: “una scopata al giorno, toglie il medico di torno”.

La Vera Moralita’ naturale autoregolantesi, nasce non dalla obbedienza ai “testi” sacri, come dicono i religiosi, ma dall’esperienza del massimo piacere sessuale con la persona amata ! Il piacere, sopra tutto quello sessuale, e’ accompagnato da una elevata carica bioelettronica dell’energia della Pelle, mentre il fastidio od il disagio ansioso sono accompagnati da una perdita di tale carica energetica.

Gli odierni discorsi sul sesso in genere riguardano piu’ che altro il “viagra” o barzellette per nascondere l’ansia latente, mentre nessuno osa chiedere o chiedersi, perche’ sono tanto diffuse fra uomini e donne, le disfunzioni sessuali…

…..Iniziamo ad amarci tutti, pensiamo in positivo....

Pensare in positivo emana un fluido magnetico che schiaccia la negativita', facendoci trovare le soluzioni migliori per noi e gli altri. Il pensiero e' fonte di energia magnetica che, piu' veloce della luce, si diffonde in tutti noi.

Il pensiero si negativizza, quindi non fluisce tra gli uomini se non stagnato, come nella storia dell'umanita' durante le guerre: i totalitarismi, nelle logiche artificiali delle democrazie rappresentative, ancora stagnanti fino alla forte negativita', di fronte ai religiosismi coatti.

Liberiamo le forze positive, sono parte di noi !

Il pensiero positivo, la sua forza magnetica con le sue energie sottili, si basano su teorie scientifiche che hanno trovato molte fonti di studio autorevoli. Tra di esse, anche quelle dell'universita' di Princeton, in New Jersey (Usa). Secondo gli scienziati, l'umanita' condivide emozioni e intenzioni, contribuendo alla creazione di una coscienza globale. Quindi energie sottili si trasmettono a velocita' non conosciute influenzando l'intero Pianeta. Innanzitutto il pensiero, pensare e desiderare.

Sembra un paradosso, ma basta questo per iniziare a cambiare l'umanita'.

Ancor prima degli scienziati, lo dice Madre Natura -
Fare all'amore produce una ondata positiva, ma non ditelo al Vaticano, che intenderebbe "solo per procreare".

Donna Sheehan e Paul Reffell, promotori dell'orgasmo planetario con tanto di tesi scientifica e portale di supporto, hanno invitato tutti ad "amarsi" lo scorso 22 Dicembre, gia' alla seconda edizione rispetto a quella del 2006.

Il sito "Global O" e' stato cliccato piu' di 14 milioni di volte in poche settimane, attirando oltre un milione di visitatori, 214,806 il 22 dicembre. Quasi cinquemila da Madrid, poco piu' di quattromila da Bangkok e 3212 da Parigi. Sono purtroppo numeri che non corrispondono a quelli delle televisioni e dei media cartacei assistiti (in Italia) con i nostri soldi, quelli dello status quo, tra cui anche l'Osservatore Romano ed il quotidiano Avvenire (oltre 10 milioni di euro all'anno).

Per dirci cosa ?

Molte filosofie antiche iniziano: "All'inizio c'era la parola", "L'uomo e' quello che pensa".

Il pensiero, il desiderio di voler cambiare portera' il cambiamento, pensiamo intensamente durante l'orgasmo.

L'orgasmo sara' il catalizzatore positivo delle emozioni che si muoveranno in lungo e largo, raggiungendo gli altri, oltremodo raggiunti dagli altri in una dinamicita' e fluidita' energetica, grande quanto il Pianeta, quanto l'Universo, perche' legge dell'UniVerso, del quale noi siamo gli inesorabili ingrati figli.

By Giuseppe Parisi (medico).

Liberamente tratto da: mendat.org

E così è, viva la vita sempre!

Paolo Alessandrini


FONTE 

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali