Cerca nel blog...

lunedì 31 marzo 2014

La Russia lancia il campanello d’allarme per la guerra nucleare, dicendo che era programmata da molto tempo.

Russian soldiers wear chemical protectio

Le minacce da armi nucleari, biologiche e chimiche sono reali. La possibilità che i terroristi possano acquisire ed usare armi nucleari è una sfida urgente e potenzialmente catastrofica per la sicurezza globale. Vi è un consenso bipartisan negli Stati Uniti che la minaccia biologica è un problema significativo. E mentre le armi chimiche ricevono molto meno attenzione, la documentazione storica mostra che essi sono, di gran lunga, le armi più diffuse e ampiamente proliferato di distruzione di massa.
Da giovedì’ la Russia si prepara a 3 giorni d’esercitazioni piene in prevenzione a un eventuale guerra nucleare , anche se lo svolgersi di dette esercitazioni  sono state previste mesi fa, Nezavisimaya Gazeta relazioni.
Circa 10.000 militari sono stati tenuti a partecipare alle manovre, che sono destinate come pratica per un eventuale offensiva nucleare su larga scala, secondo il giornale russo. Nell’esercitazione i  partecipanti  vengono preparati a stare in posizione per la preparazione di unità missilistiche per il lancio,la pratica sulle varie funzioni amministrative e di supporto per l’operazione, ha detto il colonnello Igor Egorov, portavoce del ministero della difesa russo per i servizi di missili strategici.
Le truppe erano tenute a condurre la sorveglianza verso minacce chimiche, biologiche e radiologiche, nonché identificare e bloccare gli sforzi convenzionali per contrastare l’offensiva.
Il capo delle forze strategiche missilistiche ,il  Col. Gen. Sergei Karakaev ha svelato i piani per l’esercitazione dello staff di comando nel mese di dicembre, Nezavisimaya Gazeta ha riferito. L’esercitazione si sarebbe dovuta concentrare sugli eserciti di Omsk e Orenburg delle forze missilistiche di Karakaev, e coinvolgere 1.000 pezzi di armatura appartenenti a più di 30 unità di militari russe.
Nel frattempo, addetti del governo degli Stati Uniti hanno riferito che la Russia posiziona soldati e altre attività per sostenere potenzialmente una nuova spinta verso l’Ucraina. Mosca insiste che sta conducendo solo manovre di pratica, ma le sue mosse accrescono tensioni nel mondo occidentale ,compresa l’annessione della regione di Crimea dell’Ucraina alla Russia.
Alla luce di tutto questo l’amministrazione Obama  Giovedi ha annunciato di avere l’intenzione di vietare la vendita di armi da difesa in Russia, mentre alcuni legislatori degli Stati Uniti hanno esortato il presidente Obama ad adottare misure supplementari .
“Ci appelliamo a voi per annullare tutti i contratti esistenti [il Pentagono=NATO] con la Rosoboronexport, nonché eventuali piani di offerte future, e di imporre sanzioni rivolte a vietare contratti con qualsiasi società che collabora con Rosoboronexport sui programmi militari”, dice un comunicato dei senatori repubblicani Dan Coats (Ind.) e John Cornyn (Texas).(patrizia c.)

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali