Cerca nel blog...

venerdì 12 giugno 2015

Udine: meditano a scuola e lo studio migliora

udine-meditazione-scuola

E’ accaduto al Liceo Classico Stellini di Udine. Una ricerca scientifica, “Equilibrio e Movimento” è stata avviata nel corso dell’anno scolastico, per dimostrare come la meditazione sia utile a mantenere l’equilibrio posturale.
Alla ricerca hanno partecipato, tra i mesi di dicembre e di aprile, 138 studenti di otto classi dell’istituto, coordinate dal docente di scienze motorie Luigino Sepulcri e dal neurofisiologo Davide Anchisi.
I ragazzi sono stati testati prima e dopo l’esperimento, nel quale per due mesi 37 di loro hanno meditato ogni giorno, registrando le loro impressioni su un diario; 38 ragazzi si sono dedicati solo ad alcuni esercizi fisici di controllo posturale; 38 hanno fatto entrambe le cose e i rimanenti 35 – il classico gruppo di controllo – non hanno fatto nulla.
L’idea di introdurre la meditazione è venuta al dottor Anchisi ed è stata accolta con grande entusiasmo dai ragazzi.
Il risultato è stato davvero sorprendente e ha dimostrato come il training mentale abbia un’evidente influenza positiva sul controllo della postura. I test sono stati effettuati appoggiando un accelerometro sullo sterno, in maniera da misurare gli scostamenti del busto rispetto all’asse medio sul piano sagittale e frontale, con il soggetto appoggiato su un piede, prima ad occhi aperti e poi ad occhi chiusi.
Il gruppo che ha meditato ogni giorno per due mesi è migliorato del 44,7%, quello che ha fatto gli esercizi fisici del 53,4% e quello formato dai ragazzi che hanno fatto entrambe le cose ha osservato un miglioramento del 58,9%! Il gruppo di controllo ha registrato a sua volta un miglioramento del 14,7%.
Non è tutto, però, perché gli studenti hanno espresso la loro soddisfazione per altri risultati ottenuti: alcuni hanno riportato un migliore controllo del respiro – utile per affrontare situazioni stressanti – altri una maggiore serenità, una riduzione di stati di ansia e una miglior gestione dello stress. Questo ha influito anche sul rendimento scolastico, tanto che alcuni dei ragazzi hanno iniziato a meditare anche in prossimità delle interrogazioni, per superarle più agevolmente, con meno stress e mantenendo alta la concentrazione.
Ora studenti ed insegnanti coinvolti si sono posti l’obiettivo di ottenere una pubblicazione scientifica della ricerca, con il sostegno dell’Università di Udine.
Secondo il rettore dell’Istituto Stellini, Alberto Felice De Toni, che ha presentato i risultati della ricerca presso l’Aula Magna del liceo, questo progetto dovrebbe essere sperimentato anche in altri istituti superiori.

Licenza Creative Commons

UDINE: MEDITANO A SCUOLA E LO STUDIO MIGLIORA di Monica Vadi è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at http://www.generazionebio.com/notizie/5000-udine-meditano-scuol…tudio-migliora.html..
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso mailto:info@generazionebio.com.

nota mia: e introdurre queste pratiche già alle elementari?

6 commenti:

  1. Mi fa proprio piacere che parli di Udine dove ho abitato per trent'anni.Questa ricerca scientifica del Liceo classico Stellini è davvero interessante,grazie lo condivido nel mio blog che parla di una zona del Friuli vicino al confine con la Slovenia.Buona serata da Olgica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, mi fa molto piacere che queste cose accadono anche nella mia regione (io sono della prov. di Gorizia). Felice sabato :)

      Elimina
  2. Andrea Nicola sono contenta che tu sia un mio corregionale,buon weekend :)

    RispondiElimina
  3. Buongiorno Andrea, sono l'autrice dell'articolo qui sopra riprodotto. Siamo felici della sua divulgazione anche su canali differenti, ma c'è un problema di copyright. L'articolo è diffuso sotto licenza Creative Commons, come indicato al fondo. Pertanto, non è sufficiente riportare la fonte con il link cliccabile, ma è strettamente necessario, per essere riprodotto altrove, che tutta la dicitura legata alla licenza Creative Commons (con tutti i link inclusi come nell'articolo originale) sia riportata anche qui, per non ledere i diritti e non provocare una ulteriore diffusione incrontrollata. Basta fare un copia/incolla e dovrebbe mantenere tutto. Chiedo cortesemente di provvedere con urgenza. Grazie di cuore. Sono disponibile per chiarimenti all'indirizzo email indicato sul nostro sito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per la segnalazione! Ho appena provveduto a sistemare. Ora dovrebbe essere a posto. Grazie, felice giornata :)

      Elimina
  4. E' perfetto! Grazie di cuore :) Felice giornata a te ;)

    RispondiElimina

Visualizzazioni totali